Articles

Van Lake

Nei tempi dell’antica Grecia era conosciuto come Thospitis Lacus, o Arsissa Lacus, che deriva dalla città urartiana di Van, o antica Chauon. Il lago Van (Van Gö lü in turco) è il più grande lago della Turchia e il secondo più grande del Medio Oriente. È anche il più grande lago di acqua di sodio del mondo. Il lago si trova sugli alti terreni della regione orientale dell’Anatolia vicino al confine con l’Iran. È stato formato da un cratere causato da un’esplosione vulcanica del monte Nemrud (ultima eruzione nel 1440 DC) vicino alla provincia di Van. Si estende su una superficie di 3.713 chilometri quadrati (1.434 miglia quadrate) ed è più di 119 chilometri (74 miglia) attraverso il suo punto più largo. La sua elevazione dal livello del mare è di 1.646 metri, il punto più profondo è di 457 metri.

Van Lake e Akdamar island L’acqua non è molto adatta per bere o irrigare a causa della sua elevata salinità e solo le specie limitate di pesci d’acqua dolce (Darekh, una specie di aringa ) possono vivere. Il lago è alimentato da piogge, acqua di fusione di ghiaccio e piccoli fiumi. Durante i mesi invernali il lago ha il livello più basso, e salire dopo la primavera con la neve che si scioglie dalle montagne circostanti. La differenza di livello tra l’estate e l’inverno è di circa 20 pollici (50 cm) all’anno, a seconda del clima. L’ambiente circostante presenta la fauna tipica della regione. Per l’irrigazione dei campi gli agricoltori di solito usano acqua dolce dai corsi d’acqua che alimentano il lago. L’inquinamento causato principalmente dal sistema di drenaggio irregolare delle città circostanti e l’erosione del suolo sono le principali minacce per il lago.

Il lago Van ha una forma triangolare ed è diviso in due sezioni; più piccolo e meno profondo punta settentrionale, e il corpo principale di acqua nel sud. Le coste settentrionali sono generalmente ripide e piene di scogliere e le coste meridionali sono generalmente pianure erose. Ci sono quattro piccole isole nella parte meridionale del lago: Akdamar, Carpanak, Adir e Kus islands. Tutte queste isole sono state dichiarate come siti archeologici nel 1990. EspeciallyAkdamar Island è una popolare tra i visitatori a causa di una chiesa armena ben conservata della Santa Croce del 10 ° secolo, è collegata alla terra da servizio di piccole barche. Anche una nave passeggeri regolare opera tra alcune città costiere, e un collegamento in traghetto treno da Tatvan a Van city, sulla ferrovia principale tra Istanbul – Teheran.