Articles

Telefono in oro massiccio: un’intervista con MF DOOM

Art by Kmeron

Quale altro sito sta eseguendo DOOM interviews?? Per favore aiutaci a tenerci in vita e donaci al Patreon.

Immagina un assassino che ama i bambini; uno che è altrettanto abile nella distruzione e nella costruzione. Tiene il suo cuore quando racconta una rima. Questo è DOOM – o più precisamente, uno dei creativi più selvaggiamente divertenti e solitari degli ultimi decenni, di qualsiasi genere.

Il dono di Daniel Dumile è la capacità di essere totalmente assorto e devoto a qualsiasi cosa faccia il suo personaggio. Egli respinge le critiche-a volte, anche da parte dei propri fan-che è come lui è in grado di oscillare tra riconoscimenti mainstream e riverenza inde-rap dalla fine degli anni ’80. Come rapper, come soggetto di intervista, DOOM è stato notoriamente sfuggente, spesso silenzioso come tempo di promozione. Buffonate (e DOOM-poster) a parte, rimane totalmente intransigente, in piedi sulla shortlist di rap di tutti i tempi coerenti MC/produttori-una rara doppia minaccia che offre in modo uniforme.

inavvicinabile come è stato con i giornalisti, il ragazzo dietro la persona è tutt’altro. Inizia la nostra lunga intervista con: “Mi dispiace che ci sia voluto questo uomo lungo! Non cercare di discriminare! Come va oggi? Come ti chiami?”Difficilmente villainous, sicuramente un ragazzo normale, Dumile dettagli con candore, umorismo, e comprensione per tutte le mie domande su tutte le cose DOOM. La sua storia è profonda e piuttosto che incepparla in questa introduzione, lasciamo che Dumile dettagli l’incredibile corsa di DOOM, definita da un’uscita estremamente inquietante. Ecco una delle interviste più ampie mai fatte con uno dei miei preferiti di tutti i tempi. – David Ma

MF DOOM: Sì. Solo perche’ non indossava una maschera, non significa che le cose che ho detto fossero tutte mie. DOOM è in realtà più simile a una versione più vecchia e super-villain di Zev in a mask.

MF DOOM: ne ho presi alcuni diversi che sono leggermente diversi. Dopo un po ‘ ne hai bisogno. Non posso esibirmi senza la maschera o essere visto senza di essa sul palco o altrimenti distrarrò da tutta la persona.

MF DOOM: Sono venuto in America quando avevo 6 mesi, quindi sono praticamente cresciuto qui. Kurtis Blow è probabilmente il primo emcee importante che ricordo. Sono venuto in America quando l’hip-hop era appena uscito, quindi sono stato coinvolto subito.

Chi ha iniziato KMD?

Parla del giorno in cui hai formato KMD.

MF DOOM: Era un negro malato. Sono sicuro che sarebbe d’accordo. Cosa posso dire? Produttore malato, artista malato con idee all’avanguardia. Era il mio partner. Ancora è il mio partner è come la vedo io.

MF DOOM: sto cercando di capire anche questo . Non ho ufficialmente fatto nulla al MF. Ero su Wikipedia di recente e ho letto che avevo cambiato il mio nome. La gente ha iniziato a chiedermelo anche a me. Non è molto preciso.

La presentazione si basa un po ‘ su Bukowski. Cosa ti ha fatto entrare nella storia di Bukowski?

Così che cosa è il vostro processo di scrittura come? Analizzalo un po ‘ per noi.

Nell’album condividi una traccia con Ghostface. Parla di Ghost come scrittore e contemporaneo.

Perché hai deciso di registrare nuovamente “Angelz” per l’album?

Oh, ok. Perché l’originale suonava come se avessi deciso di fare solo una traccia senza batteria.

Uscirà mai quel Ghostface collab? E ‘ finito?

MF DOOM: E ‘ stato un off e on genere di cose. Non posso lavorare costantemente su niente. Un sacco di volte, devo mettere le cose giù e tornare ad esso. Quindi con questo, ci sono voluti circa 3 anni. Ho messo un sacco di straordinari in questo sucka.

Molte persone hanno detto che “Batty Boyz”, un’altra canzone dell’album, è omofobica e offensiva. Puoi affrontarlo un po’?

Ultima domanda: DOOM metterà mai giù la maschera?

Questo articolo originariamente correva per Nerdtorious.com intorno alla data di uscita di Born Like This.

Contiamo sul vostro supporto per mantenere in vita POW. Si prega di prendere un secondo per donare su Patreon!