Articles

Se il prezzo è giusto, chiunque può incontrare il presidente Trump

Nota del redattore: (Samantha Vinograd è un analista della sicurezza nazionale della CNN. È consulente senior presso il Biden Institute dell’Università del Delaware, che non è affiliato alla campagna Biden. Vinograd ha fatto parte del Consiglio di sicurezza nazionale del presidente Barack Obama dal 2009 al 2013 e presso il Dipartimento del Tesoro sotto il presidente George W. Bush. Seguila @sam_vinograd. Le opinioni espresse in questo commento sono le sue. Visualizza altri articoli di opinione su CNN.)

(CNN) Il presidente Donald Trump e il suo team continuano a tuffarsi nel loro sacco di trucchi per cercare di minare l’inchiesta di impeachment. Che si tratti di criticare il processo, insultare i testimoni, attaccare l’informatore o indicare prove a discolpa che semplicemente non esistono, la prossima fase delle udienze pubbliche sarà probabilmente accompagnata da una pesante dose di pubblicità falsa da parte del Presidente e dei suoi sostenitori.

 Sam Vinograd Sam Vinograd

Mentre il pubblico globale si prepara ad ascoltare la testimonianza pubblica, c’è già ampia indicazione che rendere la presidenza Trump un’operazione pay-to-play ha creato seri rischi per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti. Mentre Trump ha negato qualsiasi quid pro quo, la testimonianza dei testimoni fino ad oggi-così come le dichiarazioni pubbliche-indicano il contrario.

Se il prezzo è giusto

Vedi di più

Il Consiglio di sicurezza nazionale svolge molte funzioni, tra cui raccomandare quali leader stranieri sono invitati a incontrare il presidente Trump alla Casa Bianca. Questa raccomandazione è di solito il risultato di un’attenta deliberazione politica e di una definizione delle priorità: il presidente è richiesto e una riunione della Casa Bianca è un biglietto da visita.

Dal punto di vista degli Stati Uniti-almeno quello della sicurezza nazionale-gli esperti consigliano in genere di programmare un incontro alla Casa Bianca con il Presidente quando avanza gli obiettivi di sicurezza nazionale degli Stati Uniti. Ciò può includere l’utilizzo della visita per puntellare pubblicamente un partner credibile o per firmare un accordo importante. Questi incontri possono anche essere utilizzati dal Presidente per fornire con cura artigianale, punti di discussione difficili ai funzionari da cui vogliamo vedere un cambiamento nel comportamento.

Il tempismo è tutto, e anche una volta che c’è una raccomandazione interna per prendere in considerazione un invito, gli esperti pensano attentamente a quando invitare un leader. Fiona Hill, ex consigliere di Trump in Russia, espone alcune di queste considerazioni nella sua deposizione. Descrive la sua sorpresa per un invito preventivo al presidente ucraino Volodymyr Zelensky a visitare la Casa Bianca extended esteso dall’ambasciatore presso l’Unione Europea, Gordon Sondland, secondo quanto riferito in coordinamento con il capo dello staff della Casa Bianca Mick Mulvaney. Questo invito non era passato attraverso le procedure appropriate, secondo Hill. Ha anche segnalato che in una lettera di congratulazioni di maggio a Zelensky, il Presidente ha emesso un invito generale a Zelensky a visitare la Casa Bianca after dopo che Sondland avrebbe dettato il linguaggio a lui e Mulvaney riguardo a questo invito. L’NSC non faceva parte della revisione o dell’approvazione di questo invito iniziale, e Hill dice che avrebbe raccomandato un linguaggio più generico.

Ma il 10 luglio Sondland sollevò indagini-su Joe Biden e suo figlio, Hunter e su Burisma-con gli ucraini e disse allo staff dell’NSC che aveva un accordo con Mulvaney per programmare una visita alla Casa Bianca se gli ucraini avessero accettato l’indagine. Il prezzo di una visita alla Casa Bianca di Zelensky under sotto questa presidenza is sta facendo l’offerta politica del Presidente, non politica. Sondland ha aggirato il normale processo per la pianificazione di una visita alla Casa Bianca. Secondo depositions, si è coordinato con Mulvaney che, in qualità di capo dello staff, è il gatekeeper del programma del Presidente ed è profondamente informato sui processi NSC stabiliti per la revisione degli impegni stranieri e perché è così importante. Mulvaney, che firma le visite alla Casa Bianca, sembra essere direttamente coinvolto nel sottoquotazione dei processi e del personale della Casa Bianca, secondo la deposizione.

Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, ad esempio, incontrerà Trump questa settimana, nonostante i suoi precedenti di manipolazione di Trump per ignorare i consigli degli esperti di sicurezza statunitensi e azioni pericolose come invadere la Siria e essere sospettato di perpetrare crimini di guerra contro i curdi in Siria (un’accusa che la Turchia ha negato), violare la legge statunitense e acquistare il sistema di difesa missilistica russo S-400, e altro ancora. I presidenti si incontrano spesso con i leader per eliminare le differenze, ma Trump ha un track record di instabilità sotto la pressione di Erdogan anche quando sono solo al telefono.

È improbabile che la sua squadra di casa si senta sicura di attenersi ai suoi punti di discussione quando faccia a faccia con Erdogan. Non è chiaro se un vero processo politico abbia portato a questo invito alla Casa Bianca, ma una cosa è certa Trump Trump sta premiando Erdogan per il cattivo comportamento che significa solo che Erdogan probabilmente si impegnerà in più di esso.

Sulla base delle deposizioni dei funzionari, il pubblico globale ha ora buone ragioni per chiedersi quale prezzo i funzionari stranieri hanno dovuto pagare per segnare una visita con Trump. Altri paesi sanno che l’offerta di fare il lavoro sporco del Presidente-e andare direttamente da Rudy Giuliani o Mulvaney-è una schiacciata se vogliono ottenere un incontro nello Studio ovale sui libri.

Obiettivi facili

Quando il diplomatico americano in Ucraina Bill Taylor, l’ex ambasciatore americano in Ucraina Marie Yovanovitch e il vice Segretario di Stato per gli affari eurasiatici ed europei George Kent testimonieranno pubblicamente, probabilmente condivideranno le loro esperienze con le campagne di disinformazione. Yovanovitch ha già espresso, durante la sua testimonianza a porte chiuse davanti al Congresso, incredulità di essere stata richiamata sulla base di ” affermazioni infondate e false da parte di persone con motivi chiaramente discutibili.”Kent osserva che Giuliani, che aveva guidato l’accusa contro Yovanovitch, si era allineato con gli ucraini che percepivano che avrebbero beneficiato della cacciata di Yovanovitch, secondo una trascrizione della sua testimonianza a porte chiuse. Hill dice che era ovvio per lei, e altri colleghi esperti, che la campagna diffamatoria contro Yovanovitch era guidata da persone che stavano imbrattando Yovanovitch in base ai loro interessi personali e commerciali e che potrebbero anche aver voluto screditare il rapporto dell’ex consigliere speciale Robert Mueller sull’interferenza russa e il rapporto separato del Senato sullo stesso argomento.

Il Presidente è caduto per questa campagna di disinformazione trasparente contro Yovanovitch o consapevolmente non è riuscito a discutere queste teorie cospirative con esperti reali signals il che segnala che è un facile bersaglio per la manipolazione. Sotto l’amministrazione di Trump, privati o governi stranieri possono elaborare teorie cospirative sottilissime e far licenziare un ambasciatore statunitense finché i commentatori di Fox News o altri esperti di destra promuovono le loro teorie. Trump ha segnalato che è un bersaglio facile, specialmente se qualcosa relativo alle elezioni del 2016 viene gettato nel fornello della cospirazione.

Camminare, parlare, messaggiare rischio per la sicurezza

Nonostante il recente rilascio di deposizione di Hill, che ha dettagliato come Sondland pone problemi di politica ed esposto controspionaggio red flag, usando il suo telefono cellulare personale, incluso il testo Collina, dando Collina personale di cella numero di telefono e l’incontro con funzionari stranieri senza essere adeguatamente informati — Sondland è ancora forte. Sta incontrando funzionari stranieri presumibilmente per conto del governo degli Stati Uniti.

Vedi tutto

Secondo la sua testimonianza, Hill ha anche considerato di chiedere ai professionisti dell’intelligence di rebrief Sondland sui protocolli di sicurezza perché era così preoccupata per i rischi di controspionaggio che presentava.

Sondland è un camminare, parlare, sms controspionaggio rischio, e nonostante questi rischi di diventare pubblico, è ancora impegnarsi con gli stranieri.

Tieni d’occhio il premio

Con la testimonianza pubblica di questa settimana, ci aspettiamo più tattiche di distrazione dal Presidente.

Si è impegnato a rilasciare la trascrizione della sua prima chiamata con il presidente Zelensky from da aprile probably probabilmente questa settimana. Probabilmente lo indicherà come prova che non ha fatto nulla di male, nonostante il fatto che questa chiamata non neghi in alcun modo ciò che ha detto a Zelensky il 25 luglio o uno qualsiasi degli altri abusi di potere che sono stati dettagliati nelle deposizioni.

Le azioni del Presidente ci hanno già causato seri rischi per la sicurezza e continuano a comunicare, a livello globale, che obiettivo facile è.