Articles

Otorinolaringoiatria-Ricerca ENT

Sono stati esaminati duecentoventotto titoli di articoli. Centosessantasette abstract dei documenti che avevano accettato i titoli sono stati esaminati. Sessantacinque abstract sono stati esclusi, poiché non è stato discusso alcun trattamento medico e sono stati selezionati 102 articoli a testo completo. Successivamente, 54 articoli full text hanno soddisfatto i nostri criteri di inclusione. Sono stati esclusi quarantotto articoli (l’elenco sarà fornito su richiesta dell’autore corrispondente). La gestione della tiroide linguale esclusivamente mediante escissione chirurgica è stata riportata nel 39% (19/48) degli studi. Altri motivi di esclusione sono stati: nessun trattamento medico iniziato a causa di sintomi minori (10articoli) o nessun caso discusso o condizione del paziente menzionata (17articoli). Due documenti hanno riportato il trattamento con radioiodio 131 (Figura 1).

Figura 1 Diagramma di flusso della revisione della letteratura.

Il testo completo di 54 articoli è stato esaminato per l’estrazione dei dati (Appendix1) (Appendix2). Un totale di 80 pazienti ha ricevuto un trattamento medico per i loro sintomi, mentre 2 pazienti erano asintomatici quando hanno ricevuto il trattamento. La gestione medica era sotto forma di terapia di soppressione ormonale (HST).

Dove erano disponibili informazioni sull’età, le età variavano da 3 mesi a 83 anni. Non c’erano informazioni sull’età di nove pazienti (Kamat, Kulkarni, Desai, & Jussawalla, 1979,6 (Prasad & Bhat, 2000)).13 Quarantaquattro dei 73 pazienti (60%) erano di età inferiore ai 18 anni. Uno studio ha riportato una serie di casi di 12 pazienti in cui 5 pazienti hanno soddisfatto i nostri criteri di inclusione; un paziente è stato perso per il follow-up e i restanti sei sono stati sottoposti a un’operazione per la loro condizione. Dalle informazioni sull’età dei casi, era evidente che i pazienti spesso riferiscono per il trattamento nella seconda decade di vita (Kamat, Kulkarni, Desai, & Jussawalla, 1979).6 Nella nostra recensione, la maggior parte dei pazienti ha presentato nella prima e nella seconda decade di vita (Figura 2).

Figura 2 Distribuzione dell’età per decennio nella popolazione in studio.

Laddove è stato riportato il sesso, le femmine rappresentavano l ‘ 88,3% (68/77) della popolazione di pazienti esaminata.

I pazienti presentavano sintomi correlati alle dimensioni della ghiandola o al posizionamento ectopico della ghiandola. C’era eterogeneità nelle dimensioni riportate della tiroide linguale, con la dimensione più grande riportata di 5 cm x 4 cm e la più piccola 1 cm x 0,5 cm. I sintomi più comuni sono stati la disfagia riportata dal 48,7% dei pazienti (40/82), seguita da sensazione di corpo estraneo alla gola nel 21,9% (18/82). In 21 pazienti, la disfagia era l’unico sintomo. In tredici pazienti, la tiroide ectopica è stata una scoperta accidentale di un nodulo asintomatico. Il sanguinamento è stato un sintomo raro riportato solo da tre pazienti (Tabella 1). Diversi pazienti presentavano sintomi multipli.

sintomo di Presentazione

Numero di Pazienti N=82

la Tosse

5 (6%)

Sanguinamento

3 (3.6%)

Disfagia

40 (48.7%)

Disfonia

6 (7.3%)

Dispnea & sintomi respiratori

17 (20.7%)

sensazione di corpo estraneo in gola

18 (21.9%)

Mal di gola

8 (9.7%)

nodulo Asintomatico

13 (15.8%)

Tabella 1 Che presenta sintomatologia
*Le percentuali si sommano a più del 100% , poiché alcuni pazienti presentavano più di un sintomo

HST si basa sul concetto che con un ormone esogeno la ghiandola endocrina diminuirà di dimensioni. Con il tessuto tiroideo ectopico, in particolare una tiroide linguale, il protocollo per il trattamento, compresa la dose, il tempo e la durata del trattamento, non è chiaro in letteratura. Anche l’efficacia del trattamento per eliminare i sintomi e la durata del trattamento prima di passare a un’altra modalità di trattamento è sconosciuta. La dose di HST è stata riportata per 53 pazienti e varia a seconda dell’età del paziente e dello stato della funzione tiroidea al momento della presentazione.

Sebbene la scelta del trattamento dipenda da diversi fattori, l’HST è risultato efficace in 49 pazienti (61,2%) in modo lento ma significativo. La gestione clinica della tiroide linguale rimane alquanto controversa. L’uso della terapia soppressiva con un ormone tiroideo esogeno è il pilastro della gestione medica. L’esame clinico può quindi essere eseguito e la funzione tiroidea monitorata a intervalli regolari. Frequenti follow-up ed esami possono essere necessari durante i periodi di stress metabolico. L’intervento chirurgico è necessario per pazienti selezionati che diventano sintomatici o hanno un peggioramento dei loro sintomi iniziali durante la terapia soppressiva

Il miglioramento è stato definito come la scomparsa della ragione che ha iniziato la terapia di soppressione ormonale. Il miglioramento iniziale è stato raggiunto in 52/80 pazienti (65%). Tuttavia, tre pazienti hanno smesso di rispondere all’HST dopo un periodo di tempo e sono stati sottoposti a un’altra modalità di trattamento. C’erano 28/80 (35%) di pazienti che non avevano alcun miglioramento o parziale del sintomo o dei sintomi che presentavano (Tabella 2). Venticinque pazienti i cui sintomi sono migliorati erano al di sotto dei 18 anni di età, mentre 19 erano al di sopra dei 18, e nessuna età è stata data in 5 pazienti. Quindici e dieci pazienti che non hanno riportato alcun miglioramento avevano rispettivamente meno di 18 e più di 18 anni. Un totale di 31/80 (38.75%) hanno avuto un’altra modalità di trattamento o sono stati persi per il follow-up (Tabella 2).

Finale di gestione di coloro che inizialmente migliorata con HST

Numero di Pazienti N= 52

Mantenuto su HST

Persi al follow-up

Ricevuto l’escissione chirurgica

  • Una non conformità
  • per un graduale aumento delle dimensioni

Finale di gestione di coloro che non hanno avuto alcun miglioramento iniziale con HST

Numero di Pazienti N=26

Mantenuto su HST

io 131

ablazione Laser di CO2

ablazione con Radiofrequenza

Chirurgia

Finale di gestione di coloro che avevano una parziale remissione dei sintomi con HST

Numero di Pazienti N= 2

I131

Ablazione laser CO2

Tabella 2 Gestione dei pazienti tiroidei linguali.
Si è verificato un miglioramento iniziale 52/80 (65%)
Remissione parziale 2/80 (2.5%)

Dei pazienti che sono migliorati, il 65,3% (32/49) era in stato ipotiroideo o ipotiroideo compensato all’inizio del trattamento, mentre sei erano eutiroidei (12,2%) e lo stato ormonale era sconosciuto in undici pazienti. Nel gruppo che non ha avuto alcun miglioramento (31/80 o 38.7%), 12 pazienti erano in stato ipotiroideo o ipotiroideo compensato (38,7%), 13 erano eutiroidei (41,9%) e sei erano di stato ormonale sconosciuto prima dell’inizio del trattamento.

La durata dell’HST nei pazienti che non hanno mostrato alcun miglioramento (26/80 pazienti) variava tra un mese (Barnes, Olsen, & Morgenthaler, 200414) e 8 anni (Zitsman, Lala, & Rao,15) con una media complessiva di 22 mesi. Montgomerry nel 1935 ha riportato un alto tasso di tiroide linguale tra le femmine rispetto ai maschi. La nostra revisione sistematica ha trovato tassi elevati simili (88.3%) tra le donne. La frequenza della tiroide linguale era più alta nei primi 3 decenni di vita (Figura 2).