Articles

Ordine MACROSCELIDEA

GLI ELEFANTI-TOPORAGNI erano precedentemente classificati come una famiglia nell’Ordine Insectivora e poi nell’Ordine Menotyphla, ma ora sono collocati nell’Ordine separato Macroscelidea (Butler, 1956, 1972; Patterson, 1965; Meester et al., 1986; Schlitter, 1993c). Basati in gran parte su tratti morfologici, sono stati considerati correlati ai lagomorfi e ai roditori (Novacek & Wyss, 1986; Sarich, 1993), ma prove più recenti dai fossili (Simons et al., 1991) e dati molecolari (Liu et al., 2001; Helgen, 2003; Nikaido et al., 2003) suggeriscono fortemente che fanno parte di un clade (il Supercort Afrotheria) che include gli aardvark, i tenrec, le talpe dorate e i Paenungulata (hyracoides, sirenians and elephants). Un’ulteriore conferma di ciò è il loro grande cieco funzionale (Woodall & Mackie, 1987; Spinks & Perrin, 1995), che supporta la tesi che si siano evoluti da erbivori ancestrali e aspetti del sistema riproduttivo maschile, come i testicoli addominali (Patterson, 1965; Rathbun, 1979; Woodall, 1995a) e un lungo pene ventrale (Woodall, 1995b). Poiché non sono strettamente imparentati con i veri toporagni (Famiglia Soricidae nell’Ordine Eulipotyphla), molti autori hanno adottato l’uso del nome comune ‘sengi’ per i toporagni elefante (ad esempio Kingdon, 1997; Jennings & Rathbun, 2001; Rathbun & Woodall, 2002).

I Macroscelididae sono una piccola famiglia che comprende quattro generi e 15 specie (Schlitter, 1993c) i cui membri si trovano solo nel continente africano. La loro documentazione fossile, anch’essa limitata all’Africa, risale all’Eocene (Butler, 1995).