Articles

Libyan Women: Let’s Complete the Picture

Se l’ondata di caldo europeo ha avuto un grande impatto su Ginevra la scorsa settimana, una delegazione dell’Organizzazione Libyan Together We Build It ne ha fatta una ancora più grande.

Alla 41stsession del Consiglio per i diritti umani, hanno coraggiosamente affrontato i responsabili politici, i rappresentanti delle Nazioni Unite e i media per presentare il loro nuovo documento politico che sostiene la pace e la sicurezza per le donne in Libia e per lanciare la loro nuova campagna Completa il quadro.

Rida Altubuly, Rawan Khalfalla e Zubaydah Al Barouni hanno lavorato instancabilmente dal 2011 per promuovere il ruolo delle donne nell’economia e nella politica della Libia e lottare per l’uguaglianza per ogni donna in Libia.

Completa il quadro è la seconda fase della campagna lanciata lo scorso anno con You Are Missing l’operazione mediatica virale del quadro completo che satira i politici fotografati dopo i colloqui di pace in Libia in gruppi che escludevano le donne. Hanno dato il via a meme che sono diventati virali attraverso i social media e hanno organizzato conferenze e conferenze che hanno evidenziato l’assenza delle donne libiche dagli spazi in cui venivano prese decisioni che avrebbero influenzato le loro vite tanto quanto i loro figli, mariti e fratelli.

Rida Altubuly, Rawan Khalfalla e Zubaydah Al Barouni in possesso del documento politico. Credito fotografico: Charlotte Hooij

“Se avessi superpoteri per un giorno, cambierei la vita degli uomini con quella delle donne per ventiquattro ore. Voglio che gli uomini in Libia vivano come una donna anche se è solo per un giorno”, ha detto Rawan Khalfalla. “Credo che se dovessero vivere come viviamo, cambierebbero completamente il modo in cui ci trattano.”

Rawan Khalfalla pensa che non sia impossibile per le donne raggiungere l’uguaglianza in Libia; è solo una questione di forza di volontà.

Quest’anno, completando il quadro, prendono di mira la comunità internazionale, perché “sono i principali mediatori nel processo di pace in Libia”, afferma Rida Altubuly, fondatrice e direttrice del movimento. Completare il quadro si basa sul successo di You Are Missing il quadro completo; l’obiettivo principale è quello di garantire una maggiore partecipazione delle donne al processo di pace in Libia.

Photo Credit: WILPF

Quando abbiamo chiesto a Rawan Khalfalla cosa significhi per lei il femminismo, ha detto che il femminismo significa stabilire l’uguaglianza tra i due sessi. “In Libia vediamo una discriminazione molto radicata contro le donne. È una cosa normalizzata.”

Rawan Khalfalla è molto arrabbiato per il fatto che le donne in Libia non sono libere di perseguire ciò che molti considererebbero una vita normale e ciò che è ancora più triste è che le donne spesso lo accettano come una realtà ineludibile, o peggio, come il modo corretto di vivere. “Il vero femminismo significa sradicare quell’idea e stabilire una società in cui uomini e donne vivono in condizioni di parità”, dice.

Ciò in cui insieme costruiamo l’Organizzazione It crede è che nessuna società può funzionare al massimo se uomini e donne non partecipano allo stesso modo – e TWBI non sono interessati ai gesti o al tokenismo. Troppo spesso dicono Rida Altubuly, Rawan Khalfalla e Zubaydah Al Barouni, quando le donne sono ammesse in ambienti professionali in Libia, sono escluse dai luoghi in cui vengono prese le decisioni che contano. Semplicemente espresso, la loro opinione è che se un gruppo detiene il potere su un altro in qualsiasi società o comunità, il risultato inevitabile è la violenza e la discriminazione e che non è un modo sano di vivere.

Nonostante i suoi 22 anni, Rawan Khalfalla è imperterrita dal compito e piena di motivazioni per cambiare la vita di ogni donna libica. La sua ispirazione, ci ha detto, è sua madre che è stata cresciuta come ragazzi perché non aveva fratelli, e quindi ha imparato ad essere libera e forte fin dalla tenera età. Quel coraggio e sfida degli stereotipi di genere è stato chiaramente trasmesso a Rawan Khalfalla. È proprio questo tipo di compromesso che viene imposto alle donne nelle culture patriarcali come quella libica. “In una società dominata dagli uomini le donne a volte devono comportarsi come gli uomini per poter operare”, dice; l’obiettivo sia per TWBI che per WILPF è raggiungere un punto in cui le donne possano essere completamente liberate senza dover negare il loro genere in questo modo.

Vuole dare l’esempio alle ragazze della sua età che non è impossibile chiedere le cose che sogni e non è impossibile sognare in grande. “Il mondo è un posto molto più grande della comunità in cui viviamo, ci sono così tante possibilità e ci sono così tanti modi di vivere”, ha concluso.

Credito fotografico: WILPF

“Le donne libiche affrontano la violenza ogni giorno. Anche gli elementi essenziali della vita sono spesso assenti, dice Rida Altubuly alla fine dell’evento collaterale e conclude che “Il Peacebuilding sostenibile non può essere raggiunto senza la partecipazione di tutti i sessi e gruppi di età in Libia.”

Scopri di più su Together We Build It Organization at togetherwebuildit.org

Seguili su Instagram, Facebook e Twitter.

Leggi il loro documento politico: Una roadmap per una pace sostenibile in Libia-Un approccio femminista verso il raggiungimento della pace e della sicurezza di fronte al patriarcato, al militarismo e al fondamentalismo.

Scopri di più sul lavoro di WILPF sulla Libia qui.