Articles

let go, or be dragged

Per la prima volta in più di un anno mi sono finalmente permesso di lasciare andare qualcosa che mi ha appesantito emotivamente, fisicamente e spiritualmente.

Ho avuto momenti tra cui ho “pensato” di lasciar andare, o momenti in cui ho avuto un po ‘ di empowerment per andare avanti e indietro – ma non come adesso – questo è diverso – così molto diverso.

Come ho condiviso e scritto molte volte su questo blog, sono stato innescato gravemente l’anno scorso dalle azioni di un’altra persona che mi ha mandato in tilt di emozioni che hanno portato il passato urlando alla ribalta.

Il passato essendo così presente e proprio qui, mi ha mandato in isolamento dalle persone e dalle cose che amo. La paura e la confusione mi hanno spinto così lontano dal mio percorso di guarigione, che non ero sicuro di attraversarlo senza arrendermi.

Il mio terapeuta e io abbiamo lavorato diligentemente per mesi e mesi cercando di ri-ottenere l’empowerment su ciò che l’anno scorso mi ha portato; anche quando la situazione è continuata e ha continuato a spingermi più indietro in trigger che hanno continuato a riemergere il passato più e più volte.

Anche se gli ultimi due mesi sono stati un po ‘ più facili e il supporto è stato infinito, c’era ancora qualcosa di grande che mi impediva di andare avanti, e questo di per sé è stato frustrante e confuso.

Cosa mi tratteneva dal lasciar perdere? Quale parte del mio passato aveva bisogno di guarigione per vedere questo come “roba di qualcun altro” e non il mio. Cosa mi tratteneva al punto che non potevo uscire dal posto bloccato in cui sono stato? Perché non posso ri-impegnarsi di nuovo nella vita dopo quello che l’anno scorso mi ha fatto?

E poi mi ha colpito . . . . .

Ho visto questa citazione e qualcosa dentro appena cliccato, e quella citazione era

“Lascia andare, o essere trascinato”

una citazione piccola ma molto potente!

Posso lasciarlo andare e trovare l’empowerment, o posso lasciare che le azioni di un altro mi trascinino giù e portino via tutto il duro lavoro che ho fatto negli ultimi 6 anni.

Quando ho visto la citazione mi ha ricordato un momento in cui avevo 8 anni.

Mio fratello maggiore David ha voluto provare qualcosa di “divertente” mentre ero fuori pattinaggio su questi pattini a rotelle Fragolina Dolcecuore molto fragile che ho ottenuto per il mio compleanno.

Ha legato una corda alla parte posteriore della sua moto, e mi ha detto di tenere la corda mentre mi ha tirato insieme con la sua moto. Ho pensato che sarebbe stato divertente, e molto sapevo che sarebbe stata la metafora per le cose accadute e per le cose a venire nella mia vita.

Mi ha portato in giro per il quartiere mentre tenevo stretto! Poi mi ha portato giù per una ripida collina e ho perso il controllo dei miei pattini e sono caduto duro mentre ancora tenendo sulla corda. Mi ha trascinato per una buona parte della strada prima di fermarsi (ridendo di me).

Ero contuso e tagliato-sanguinante ovunque. Un vicino di casa che ha visto tutto è corso in mio soccorso e si è preso cura di tutti i tagli che erano su per la gamba. Avevo un’eruzione cutanea che mi copriva dalla testa ai piedi.

Sono stato trascinato per terra mentre mio fratello rideva mentre trovava umorismo nel mio dolore – benvenuto nella mia vita da bambino.

La citazione mi ricorda proprio questo – essere trascinato attraverso una situazione che non è mia da tenere. Essere trascinato e lasciare che qualcun altro tenere il volante.

Ripensando ora, sarei stato meno sbattuto e ferito se avessi lasciato andare la corda nel momento in cui sono caduto – ma per qualche motivo ho tenuto duro, e questa era la metafora di tutta la mia infanzia – essere trascinato attraverso un’infanzia di abusi, dolore e negligenza.

Non sapevo come lasciarmi andare, sapevo solo come resistere perché pensavo di doverlo fare. Aggrapparsi era sopravvivere, oggi so diverso.

Oggi ho la scelta di lasciar andare – e sto lasciando andare.

Ho la scelta di guarire il mio passato che è emerso, o lasciare che questo mi trascini più e più e più volte fino a quando non sono coperto di cicatrici e ferite.

Ho finito di lasciare che questa situazione dettasse la mia lungimiranza. Ho finito di lasciare che l’anno scorso abbia più controllo sui miei pensieri.

Non si può negare il dolore che l’anno scorso mi ha portato. Così tanto è emerso dal mio passato che è così doloroso e tenero che mi fa venire voglia di correre per le coperte e piangere – ma la scelta che ho è quella di lasciare andare la corda e guarire ciò che è qui.

Una delle cose che il mio terapeuta mi ricorda tutto il tempo è “possiamo parlare di qualsiasi cosa, assolutamente qualsiasi cosa”, e ho la scelta di lasciare andare la corda e usare le mie parole e la mia voce come la mia guarigione.

Lascia andare la corda e guarda cosa sta succedendo all’interno. Lascia andare e affronta ciò che quest’anno è emerso e guarisci – non guarisci le ragioni di ciò che mi ha trascinato.

Ho questa visione nella mia testa proprio in questo momento di tiro alla fune. Quando entrambe le parti stanno tirando e tirando e tirando per il proprio lato, cosa succede quando l’altra persona lascia andare mentre l’altro continua a tirare? cadono, vero? Beh, questo è quello che sto facendo. Sto lasciando andare e lasciando tutto questo anno passato cadere sulla sua faccia.

Userò questo spostamento per affrontare ciò che è qui e guarire ciò che non lo è. Ho la scelta di lasciar andare, e non essere trascinato.

Quello che ho anche imparato è questo: lasciar andare non toglie il dolore che provo, o il dolore che provo dal passato che è emerso in questo ultimo anno. Lasciarsi andare di certo non corregge il torto. Lasciarsi andare non lo spazza sotto il tappeto-ma quello che lascia andare è – mi dà la stanza per guarire il modo in cui ho bisogno di guarire senza essere trascinato nello stesso abuso che sono stato in tutta la mia vita.

Non posso guarire e essere trascinato allo stesso tempo, e questo è quello che è successo tutto questo anno. Qualcosa deve dare, e scelgo di lasciarlo andare, non trovare un significato ad esso, non trovare le risposte, ma accettare e trovare un modo per guarirmi piuttosto che aggrapparsi a qualcosa che non vale la pena aggrapparsi.

abbastanza è abbastanza essere bloccato in questo … e per la prima volta mi sento davvero come se potessi finalmente lasciare andare la corda e muovermi verso la guarigione – posso tendere alle ferite di cui l’anno scorso ha creato, e forse permettere ad altri di aiutarmi.

Non capisco perché sia successo l’anno scorso, non capisco perché ho dovuto sopportarlo, non capisco le azioni degli altri. Non capisco molte cose, ma quello che so è ciò che ho di fronte, e questo è un passato che ha bisogno di guarigione, cura, amore e comprensione.

È bello lasciarsi andare finalmente una volta per tutte.. Sono libero di guarire!

CONDIVIDI IL MIO BLOG:

Come caricare…