Articles

LASIK e sensibilità alla luce

Il trattamento laser vision è diventato sempre più popolare negli ultimi decenni, grazie in gran parte alla sua comprovata efficacia. La forma più popolare di trattamento di visione laser è LASIK. La chirurgia LASIK altera la forma della cornea per eliminare le imperfezioni che sono responsabili di miopia, ipermetropia e astigmatismo.

La chirurgia LASIK ha uno dei più alti tassi di successo e soddisfazione del paziente, con oltre il 90% dei pazienti che raggiungono una visione 20/20 o superiore. Inoltre, LASIK è estremamente sicuro e ha un basso rischio di complicanze. Tuttavia, LASIK è una procedura chirurgica, quindi i pazienti dovrebbero aspettarsi di sperimentare alcuni effetti collaterali mentre si riprendono dal trattamento.

Qui, discutiamo di LASIK e sensibilità alla luce, un problema che i nostri papati di Philadelphia possono affrontare nei giorni e nelle settimane successive al trattamento.

Quanto è grave la sensibilità alla luce?

Nei primi giorni dopo il trattamento con LASIK, la sensibilità alla luce può essere piuttosto grave. È probabile che i pazienti avvertano una sensibilità notevole se sono all’aperto al sole o guardano una fonte luminosa di luce, incluso uno schermo del computer o della televisione.

Forniamo ai pazienti lenti scure che devono essere indossate sopra gli occhi quando lasciano il nostro ufficio dopo il trattamento LASIK, così come ogni volta che sono fuori durante i primi giorni di recupero LASIK.

I pazienti devono essere consapevoli che la sensibilità alla luce non è solo un problema durante il giorno. Mentre gli occhi si riprendono dal trattamento LASIK, avranno difficoltà a elaborare il contrasto tra luci brillanti e un cielo notturno scuro. Di conseguenza, molti pazienti sperimentano problemi con la visione notturna. È normale che le fonti di luce di notte siano circondate da aloni o bagliori.

Quanto dura la sensibilità alla luce?

Come altri effetti collaterali LASIK, la sensibilità alla luce è solo temporanea. La maggior parte dei pazienti nota un graduale miglioramento della sensibilità alla luce nei primi giorni successivi al trattamento.

Entro la fine della prima settimana di recupero, è improbabile che i pazienti siano disturbati dalla sensibilità alla luce durante il giorno. La sensibilità alla luce durante la notte tende a durare un po ‘ più a lungo, poiché è più difficile per gli occhi elaborare il contrasto. Il tempo necessario per problemi di visione notturna, come riflessi e aloni, per risolvere varia da paziente a paziente, ma è comune per esso di prendere un paio di settimane per gli occhi per regolare completamente.

Ridurre al minimo il disagio

Anche se gli effetti collaterali sono inevitabili dopo la chirurgia LASIK, ci sono alcuni suggerimenti e trucchi che possono aiutare i pazienti a ridurre al minimo il disagio da sensibilità alla luce. Di seguito sono riportati alcuni passaggi per gestire il disagio causato dalla sensibilità alla luce:

  • Indossare fornito di lenti o altri occhiali scuri quando si è all’aperto
  • Ridurre al minimo il tempo davanti a un computer o alla televisione a schermo
  • Evitare di guidare di notte fino a che gli occhi sono completamente guarito
  • Tenere gli occhi umidi utilizzando gocce di lacrima artificiale
  • Seguire tutte le cure post-op istruzioni

contattaci

La chirurgia LASIK è una procedura sicura ed efficace che può aiutare a dire addio alla prescrizione di lenti. Se vuoi saperne di più sulla chirurgia LASIK e se sei un candidato ideale per il trattamento, contattaci al più presto. Chiama (215) 672-4300 per parlare con uno dei nostri esperti membri del team presso i medici di oftalmologia & Chirurghi.

Autore

Francis Clark, MD