Articles

Il ruolo dei metadati

Il catalogo di Lightroom Classic è semplicemente un database di informazioni sulle nostre foto. Imparare a modificare e aggiungere a tali informazioni può aiutarci a gestire, trovare e organizzare le nostre foto nel tempo.

I metadati sono informazioni sulle tue foto. Alcuni metadati vengono creati e applicati alle foto nel momento in cui viene premuto l’otturatore, che viene chiamato metadati EXIF. Ciò include informazioni come velocità dell’otturatore, ISO, apertura, data/ora di acquisizione e così via. Questi metadati EXIF vengono aggiunti automaticamente al catalogo durante l’importazione. Oltre a questi metadati EXIF, Lightroom Classic ci offre anche la possibilità di aggiungere ulteriori informazioni su ogni foto, come parole chiave, titoli, didascalie, valutazioni a stelle, bandiere e una serie di altri punti dati. Più dati aggiungiamo al catalogo (che è un database dopo tutto) più possiamo sfruttare quei dati nei nostri flussi di lavoro.

Il pannello Metadati

Queste informazioni sono così importanti che Lightroom Classic le visualizza in vari modi. La posizione più nota, e dove è possibile trovare il maggior numero di dati in un unico luogo, è il pannello Metadati. Situato nei moduli Libreria e Mappa, il pannello Metadati può essere impostato per visualizzare le informazioni su una foto selezionata in una dozzina di modi diversi. Nella parte superiore del pannello Metadati è un menu a discesa che fornisce l’accesso alle diverse viste.

Probabilmente abbiamo più familiarità con la vista predefinita, che include i metadati EXIF più utili insieme ai campi per l’inserimento di informazioni come titolo, didascalia, copyright e altro ancora. Nella parte superiore di questa vista è campo Nome file, che è un campo modificabile che può essere utilizzato per rinominare la foto selezionata, se necessario. Alcuni dei campi sono modificabili, ma la maggior parte non lo sono in quanto dipende in realtà dal tipo di informazioni.

A destra di alcuni campi c’è una piccola icona con una freccia rivolta a destra, che quando si fa clic può eseguire un’attività specifica. Posiziona il cursore su ciascun pulsante per vedere un suggerimento che descrive cosa farà per ogni punto dati. Ad esempio, l’icona associata al campo Cartella cambierà la vista nella cartella contenente la foto selezionata, mentre l’icona associata alle dimensioni in pixel ritagliate aprirà la foto selezionata nello strumento Ritaglia.

Nei casi in cui i dati potrebbero essere applicati a un gran numero di foto (o anche tutte le foto), allora si potrebbe prendere in considerazione la creazione di un predefinito di metadati per rendere più facile applicare tali informazioni in modo rapido e coerente. Trovo che i campi Copyright, Copyright Status, Creator, Rights Usage Terms e Copyright info URL siano buoni candidati per l’inclusione in un preset. Ecco come:

Fase uno: Fare clic sul menu a discesa Preset nella parte superiore del pannello Metadati e scegliere Modifica Preset (o andare a Metadati > Modifica Preset metadati).

Fase due: Nella finestra di dialogo Modifica impostazioni predefinite metadati, immettere le informazioni pertinenti per i campi che si desidera includere nel preset. Nel mio caso ho popolato i campi relativi al copyright e alle informazioni di contatto.

Fase tre: Assicurarsi che una casella di controllo appare accanto a qualsiasi campo che si desidera inserire i propri dati per (come i campi di cui sopra), e deselezionare tutti i campi vuoti (a meno che non si desidera cancellare le informazioni contenute nei metadati della foto per quel campo).

Fase Quattro: Fare clic sul menu a discesa Preset in alto e scegliere Salva impostazioni correnti come nuovo preset, quindi assegnare al preset un nome significativo per completare il processo.

Questo predefinito di metadati può ora essere applicato come operazione batch a qualsiasi numero di foto selezionate o è possibile configurarlo per essere applicato come parte del processo di importazione. Passiamo alla finestra di importazione per vedere quali metadati possono essere inseriti da lì.

Durante l’importazione

Nella finestra di dialogo Importa, sia che si utilizzi una delle opzioni Copia, Sposta o Aggiungi, verrà sempre visualizzato il pannello Applica durante l’importazione. All’interno di questo pannello è possibile applicare un preset sviluppo, un preset metadati e parole chiave. Ognuna di queste cose può sempre essere applicata dopo l’importazione, ma la scelta di applicarle al momento dell’importazione può rendere il processo più efficiente.

Personalmente non tendo ad applicare un preset di sviluppo in questa fase, ma applico sempre il preset di metadati che ho creato che contiene il mio copyright e le informazioni di contatto. Facendo clic sul menu a discesa Metadati rivelerà eventuali preset creati in precedenza, oppure è possibile scegliere l’opzione Modifica per crearne uno da qui.

È fondamentale ricordare che tutto ciò che selezioni in questo pannello verrà applicato a tutte le foto importate in quel momento. Questo non è un problema per il mio predefinito di metadati, dal momento che l’ho creato pensando a tutte le foto. Tuttavia, se si sceglie di applicare le parole chiave in questa fase è necessario scegliere i tag che si applicano allo stesso modo a tutte le foto importate. Dopo l’importazione, tutte le parole chiave applicate verranno visualizzate nel pannello Elenco parole chiave e tutti i metadati applicati verranno visualizzati nel pannello Metadati.

Visualizzazione dei metadati

Non è sempre desiderabile o pratico richiamare il pannello dei metadati quando si desidera visualizzare un bit specifico di dati, ma per fortuna si hanno opzioni. Uno dei modi più convenienti per visualizzare varie combinazioni di metadati è sulle miniature in vista griglia del modulo Libreria. Esistono tre diversi stili di visualizzazione della griglia e tutti possono essere personalizzati tramite il menu Visualizza > Opzioni di visualizzazione.

Con la scheda Griglia attiva, è possibile scegliere quale stile di visualizzazione griglia verrà utilizzato e quali informazioni (se presenti) verranno visualizzate. L’opzione più pulita è Celle compatte con tutte le opzioni disattivate, che visualizza semplicemente la miniatura senza informazioni. Tuttavia, anche in questa modalità è possibile selezionare la casella Mostra informazioni sull’immagine tooltip nella sezione Opzioni per attivare una piccola visualizzazione tooltip di metadati quando si passa il cursore sulla foto. Selezionando la casella Mostra griglia Extra si apre la possibilità di visualizzare alcuni bit di metadati sopra e sotto la miniatura, ed è possibile configurare i tipi di dati tramite la sezione Compact Cell Extra. Il passaggio da celle compatte a celle espanse tramite il menu a discesa in alto visualizza il maggior numero di informazioni, che è configurato nella sezione Extra cella espansa. Una volta configurate le opzioni preferite per ogni vista, è possibile chiudere la finestra di dialogo e scorrere i diversi stili premendo il tasto J.

Passando alla scheda Lente di ingrandimento della finestra di dialogo Opzioni vista è possibile personalizzare la visualizzazione dei metadati che appare come sovrapposizione quando si visualizzano le foto nella vista Lente di ingrandimento.

Esistono due sovrapposizioni di informazioni diverse che possono essere personalizzate per visualizzare i metadati di tua scelta. Mentre in Loupe view è possibile scorrere queste due sovrapposizioni o nessuna sovrapposizione premendo il tasto I. L’overlay info attivo è anche ciò che viene visualizzato in quel suggerimento che appare quando si passa il cursore su una miniatura nella vista griglia o nella pellicola.

Abbiamo anche un piccolo sottoinsieme di metadati in mostra nella parte inferiore del pannello istogramma sia nella libreria e Sviluppare moduli.

Questo database di metadati aumenta solo di valore per te e la tua capacità di trovare, organizzare e gestire la tua libreria di foto nel tempo. Sfruttate al massimo, come ad esempio costruendo il proprio cruscotto catalogo da collezioni intelligenti.