Articles

Idee reddito passivo per i proprietari di piccole imprese in 2021

Anche durante un eccellente anno fiscale, gestire una piccola impresa non è un’impresa semplice, poiché spesso richiede lunghe ore e uno sforzo attivo significativo da mantenere. Ma se non si vuole lavorare per ogni dollaro, può essere utile per impostare flussi di reddito passivo per integrare i profitti. Approfittando delle molte opzioni di reddito passivo è un modo per trovare opportunità tra le avversità. Infatti, oltre a mantenere la flessibilità e sfruttare le risorse esistenti, il pivoting verso flussi di reddito passivo è stato un tratto comune tra le aziende che sono sopravvissute e prosperate in 2020.

Per ottenere una migliore comprensione di ciò che reddito passivo è, è importante prima conoscere i diversi tipi, raccogliere alcune idee per kickstart il proprio brainstorming, e selezionare quello giusto per la vostra piccola impresa.

Che cos’è il reddito passivo?

Il reddito passivo è considerato un flusso di entrate “impostalo e dimenticalo” in cui vendi prodotti o servizi e guadagni denaro senza essere attivamente coinvolto. Questo tipo di reddito è ideale per i proprietari di piccole imprese con personale limitato e tempo che hanno bisogno di aumentare le vendite online.

Per esempio, dire il proprietario di un negozio Etsy vende personalizzati, animali imbalsamati artigianali, ma ogni vendita richiede una notevole quantità di lavoro per rendere ogni dollaro netto. Quindi, per evitare di essere oberati di lavoro, creano un modello PDF “stampabile” in alcuni disegni, li impostano a un prezzo allettante e li commercializzano sui social media. Le vendite dei modelli potrebbero quindi continuare a rotolare continuamente senza che il proprietario spenda molto sforzo. Questo può qualificarsi come reddito passivo.

Tipi di reddito passivo

Reddito passivo residuo

Il reddito residuo deriva da attività create o acquistate che continuano a trarre profitto con una manutenzione minima dopo il lavoro o l’investimento iniziale. Esempi e fonti di reddito residuo includono commissioni, rinnovi, clienti di ritorno, proprietà in affitto, iscrizioni ai corsi online preregistrate, vendite di e-book e royalties per la fotografia stock. Il reddito residuo è tassato proprio come il reddito da lavoro. Si pagano le tasse sui guadagni annuali in base al reddito lordo rettificato (AGI) e staffa fiscale federale, più le tasse statali e locali, se si applicano.& nbsp;

I termini” passivo “e” residuo ” reddito sono spesso usati in modo intercambiabile, ma hanno significati diversi.

Il reddito residuo può essere di natura passiva, ma il reddito passivo non è sempre residuo. Reddito passivo è il denaro guadagnato da imprese commerciali con poco o nessun sforzo in corso per mantenerli. Il reddito residuo, tuttavia, è una misura di quanto denaro discrezionale (non obbligatorio) è disponibile dalle tue fonti di reddito (guadagnate o passive) dopo che le bollette e le tasse sono state pagate.

Leveraged Income

Il reddito lineare o attivo, che è ciò a cui la maggior parte delle persone è abituata, è quando fai il lavoro una volta e vieni pagato una volta. Per esempio, pensare a come qualcuno che lavora in un ufficio otto ore al giorno, o 40 ore a settimana, e di essere pagato uno stipendio per quello sforzo. Insieme agli individui, molte aziende si affidano al reddito lineare per la maggior parte dei loro profitti creando prodotti e ottenendo una vendita per ogni prodotto nel processo.

Il reddito a leva, tuttavia, è quando lavori una volta e vieni pagato molte volte in seguito sfruttando il lavoro di altre persone per creare un reddito continuo per te. Ecco alcuni esempi:

  • Un fotografo scatta foto e le aggiunge a un sito web di fotografia stock che commercializza le loro immagini mentre si siedono e raccolgono royalties.
  • Un artista può vendere in un marketplace online o chiedere a terzi di evadere i propri ordini.
  • Uno scrittore può firmare con un editore e far loro gestire le vendite e la spedizione dei loro libri.
  • Un food blogger fa un post ricetta, e attraverso il marketing di affiliazione e il traffico Pinterest, guadagna profitti che continuano a tempo indeterminato.

Active Leveraged Income

Active leveraged income richiede più partecipazione di leveraged, ma è possibile fare più soldi in una sola volta avendo altre persone coinvolte. Questo tipo di reddito comporta generalmente un evento una tantum, come un seminario o una classe dal vivo, tenendo una conferenza virtuale o una convenzione, vendendo biglietti per concerti o tenendo eventi di raccolta fondi. Indipendentemente dal flusso di reddito passivo che si sceglie, è essenziale rivedere le attuali linee guida passive income tax fornite dall’Internal Revenue Service (IRS).

5 Idee per il reddito passivo nel 2021

La pandemia ha causato uno spostamento delle esigenze dei consumatori e delle abitudini di spesa, che naturalmente ha avuto un effetto importante sulle piccole imprese, dai ristoranti ai rivenditori. A causa di questo cambiamento comportamentale, dove le persone stanno optando per più contactless, forme digitali di commercio, reddito passivo dovrebbe essere considerato per il vostro business plan al fine di adattare e aumentare il margine di profitto. Per fortuna, ci sono molte opzioni per aumentare i profitti passivamente online.

Vendi la tua esperienza

Durante il blocco, le persone hanno cercato di intraprendere nuovi hobby o di risorse per far crescere le loro capacità personali e professionali. La tua azienda può soddisfare questa esigenza sfruttando attivamente lezioni online, eventi live streaming o sessioni Q&A per raggiungere più clienti. Anche se non stai vendendo nulla durante questi eventi, è marketing per il tuo business che può endear e incuriosire i potenziali clienti. Utilizzare piattaforme come Skillshare o Coursera per portare in vendita da classi pre-registrati.

Puoi anche condividere le tue conoscenze attraverso i video su YouTube e monetizzarle per creare entrate passive in corso finché il video è pubblico.

Vendi le tue conoscenze

Impacchetta le tue conoscenze digitalmente e imposta un sistema di consegna online per consentire ai clienti di scaricare automaticamente i contenuti dopo l’acquisto. Ad esempio, puoi vendere e-book tramite Amazon Kindle Direct Publishing o vendere stampabili digitali su Etsy. Se hai perfezionato un processo o raccolto suggerimenti del settore, crea una guida elettronica. Se sei uno scrittore, utilizzare eventi online regolari come PitchWars per ottenere il vostro progetto di libro di fronte agli editori. Blocco in un contratto di libro può significare più vendite di libri a lungo termine.

Affittare attrezzature

Affittare può essere una forma redditizia di reddito passivo, ma non pensare solo di affittare le vostre proprietà, spazio ufficio extra, o aree di stoccaggio. Considera anche il noleggio di attrezzature dalla tua attività. Assicurati di ricercare le licenze e i permessi necessari per la tua città specifica prima di impostare questo processo.

Affitta spazio extra

Airbnb è una nota fonte di reddito passivo per alcuni proprietari di case. Le aziende possono considerare l’utilizzo di una piattaforma per affittare lo spazio di archiviazione per il reddito passivo. È anche possibile affittare posti auto extra (con il permesso del padrone di casa, ovviamente). Neighbor è una società che facilita questo tipo di scambi. Se lavori da casa o hai una piccola impresa domestica, affittare spazio extra è un ottimo modo per ridurre i costi, a patto che tu riferisca correttamente il reddito sulle tue tasse.

Esternalizzare le fasi aziendali

È possibile utilizzare i servizi di un’altra società, altrimenti noto come outsourcing, per ridurre la quantità di tempo speso per ogni parte del processo di produzione. Lasciare che qualcun altro gestisca pubblicità, marketing o adempimento ti farà risparmiare tempo e massimizzerà i tuoi profitti. I canali di e-commerce come Shopify o Amazon potrebbero richiedere tagli di convenienza. Tuttavia, se si lavora tale importo in prezzi di quotazione, non si sente la perdita. Tali tasse si qualificano anche come spese aziendali necessarie, quindi l’IRS consente loro di essere rivendicati sulle tasse per le piccole imprese di pianificazione C sotto le spese “pubblicitarie”.