Articles

Figlia dell’ex ministro della salute si unisce cyber battaglia contro la misoginia

Yoo Su-jin, una figlia dell’ex ministro della Salute e del benessere Rhyu Si-min, si è unito alla battaglia con la rete femminista radicale Megalian contro la misoginia.
Ha annunciato pubblicamente domenica che “Sono dalla stessa parte di Megalian”, che ha acceso il dibattito online.
Yoo ha sottolineato ciò che le femministe coreane stavano cercando di ottenere nel gruppo.
“Quello che fanno i megaliani”, ha scritto, ” è scambiare i ruoli di genere e inviare i commenti direttamente agli uomini, quello che hanno fatto contro le donne su Internet.”
“Se ci chiamano nomi, facciamo esattamente come loro”, ha aggiunto.
La sua pubblicazione è arrivata dopo che l’attrice di doppiaggio Kim Ja-yeon è stata lasciata andare dal suo datore di lavoro Nexon, una società di giochi, a luglio 25 dopo aver caricato un selfie su Twitter indossando una felpa che diceva: “Le ragazze non hanno bisogno di un principe.”Lo slogan indica che sostiene il gruppo femminista online.
Megalian, ha reagito furiosamente tenendo una manifestazione davanti alla sede principale di Nexon a Pangyo, nella provincia di Gyeonggi il 25 luglio. Circa 100 membri del gruppo femminista si sono riuniti dalle 10 del mattino. per protestare contro il gigante del gioco che “ha ingiustamente licenziato la doppiatrice” solo per aver difeso le donne.

(Yonhap)

Nel frattempo, Lezhin Entertainment, uno dei principali attori dell’industria e-comics coreana, ha annunciato lunedì che la società ha chiesto ai suoi scrittori di fumetti di astenersi dal pubblicare su SNS riguardo al problema. Questo annuncio è stato dovuto a una raffica di richieste di rimborso completo da parte dei suoi abbonati che si sono offesi dagli scrittori apparentemente sostenendo il gruppo femminista radicale.
Di Bak Se-hwan ([email protected])