Articles

di Nutrienti per aiutare a riparare il vostro barriera sangue-cervello

Categorie: la Salute del Cervello, Dieta & Esercizio

Il cervello è circondato da un sottile rivestimento chiamato la barriera emato-encefalica, che impedisce di composti nocivi di entrare cervello consentendo utile in nutrienti e detriti cellulari fuori.

Tuttavia, per molte persone la barriera emato-encefalica degrada, consentendo tossine e composti dannosi nel cervello.

Ciò causa infiammazione nel cervello e sintomi come depressione, nebbia cerebrale, perdita di memoria e altri sintomi e disturbi basati sul cervello.

Le strategie per riparare una barriera emato-encefalica che perde sono simili alle strategie per riparare un intestino che perde perché le cause sono simili. Alcuni dei più fondamenti includono il bilanciamento della glicemia, la rimozione di alimenti infiammatori e sostanze chimiche dalla vostra dieta e ambiente, e concentrandosi su una dieta whole foods che è abbondante nei prodotti.

Tuttavia, oltre a ciò alcuni composti nutrizionali hanno dimostrato di aiutare a riparare una barriera emato-encefalica che perde:

Resveratrolo. Il resveratrolo è un potente antinfiammatorio e antiossidante (protegge dai radicali liberi dannosi) noto per aiutare a prevenire lo sviluppo di malattie neurodegenerative.

Il resveratrolo può aumentare l’ormone della crescita del cervello, sostenere i mitocondri e proteggere e ripristinare la barriera emato-encefalica.

Curcumina. Spesso usato in combinazione con il resveratrolo, la curcumina è il componente anti-infiammatorio della curcuma delle spezie.

ricercato Pesantemente, la curcumina può:

  • Abbassare gli ormoni dello stress
  • Aumentare il cervello in crescita ormone
  • Ridurre l’iper-permeabilità della barriera emato-encefalica
  • Invertire la barriera emato-encefalica disfunzione
  • Migliorare l’integrità della barriera emato-encefalica
  • Ridurre l’infiammazione e lo stress ossidativo

Sulforafano. Un fitochimico trovato nelle verdure crocifere come broccoli, cavoli e cavoletti di Bruxelles, questo antiossidante ha qualità antinfiammatorie simili alla curcumina.

Gli studi dimostrano che può prevenire la rottura della barriera emato-encefalica, ridurre la sua permeabilità e migliorare la funzione cerebrale dopo lesioni cerebrali traumatiche e ictus.

Se prende sulforaphane in forma di supplemento, si assicuri che contenga il cofattore mirosinasi.

Vitamina D. La vitamina D è un potente strumento nella gestione dell’infiammazione e dell’autoimmunità. Ogni tessuto del tuo corpo ha recettori per la vitamina D. Gli studi dimostrano che può aiutare a prevenire il cervello che perde riducendo l’infiammazione e riducendo la rottura della barriera emato-encefalica.

tramonto di vitamina d

Modi il nostro moderno stile di vita contribuisce a una carenza di vitamina D:

  • diete Moderne mancanza di vitamina D ricchi di alimenti come fegato e carni di organi, pesce, burro e tuorli d’uovo
  • e stress Cronico elevati di cortisolo (ormone dello stress) esaurisce la vitamina D
  • infiammazione Intestinale riduce l’assorbimento della vitamina D
  • l’Obesità contribuisce a carenza di vitamina D

Mentre noi pensiamo di luce solare diretta in quanto il modo migliore per ottenere la vitamina D, non tutti possono fare abbastanza in questo modo. Per massimizzare i livelli di vitamina D, prendi 15 minuti di sole sulla pelle ogni giorno e prenditi cura della tua salute intestinale per ottimizzare l’assorbimento della vitamina D.

In assenza di esposizione a abbastanza luce solare, si consiglia di integrare con un minimo di 1000 UI di vitamina D3 (non D2) al giorno per mantenere livelli ematici adeguati.

Alcune persone hanno bisogno di dosi molto più elevate, da 5.000 a 25.000 UI al giorno. Se prende dosi più elevate, faccia controllare periodicamente i livelli ematici per evitare la tossicità.

La vitamina D emulsionata è la cosa migliore per chi ha una cattiva digestione.

Vitamine del gruppo B. Diverse vitamine del gruppo B supportano la salute della barriera emato-encefalica:

  • La carenza di vitamina B1 (tiamina) interrompe la barriera emato-encefalica e l’integrazione può ripristinarla.
  • Le vitamine B12, B5 e B9 (folato) possono ripristinare l’integrità della barriera emato-encefalica.

Magnesio. Un minerale vitale per più di 300 processi biochimici nel vostro corpo, magnesio colpisce neurotrasmettitori cerebrali, enzimi e ormoni. Molte persone sono carenti, quindi chiedi al tuo medico di essere testato.

Il magnesio protegge il cervello da:

  • Proteggere la barriera sangue-cervello
  • Supporto mitocondri
  • Aumentando il cervello in crescita ormone
  • Aiutare a superare la dipendenza e astinenza

la demenza di prevenzione in una dieta vegana

Forte fonti alimentari di magnesio includono:

  • Spinaci
  • Bietola
  • Mandorle
  • Avocado
  • Banana
  • semi di Zucca
  • cioccolato fondente

acidi grassi Omega 3. Gli acidi grassi essenziali (EFA) sono grassi che i nostri corpi hanno bisogno ma non possono produrre da soli, quindi devono provenire da fonti alimentari o integratori.

Gli EFA sono fondamentali per:

  • Smorzare l’infiammazione e l’autoimmunità
  • Sostenere la salute dei vasi sanguigni e della pelle
  • Produzione di ormoni

Si stima che fino all ‘ 80% della popolazione statunitense sia carente di EFA.

Si trovano principalmente nei pesci, gli Omega 3 sono EFA che supportano i mitocondri, aumentano l’ormone della crescita cerebrale e supportano la barriera emato-encefalica.

Quando si consumano EFA, è importante consumare il corretto rapporto tra Omega 3 e Omega 6. Omega 6 è un EFA necessario ma preso nel rapporto sbagliato con Omega 3 è altamente infiammatorio.

L’americano medio consuma un rapporto scioccante di Omega 6 a Omega 3 di 25: 1, contribuendo all’epidemia di disturbi di salute legati all’infiammazione.

I ricercatori raccomandano un rapporto tra Omega-6 e Omega-3 che varia da 1: 1 a 4: 1. Una dose raccomandata è di 3.500 mg per una persona che mangia una dieta di 2.000 calorie al giorno.

Come ora sai, è importante prendersi cura della tua preziosa barriera emato-encefalica. Molti dei suggerimenti di cui sopra avvantaggiano anche altri problemi di salute, quindi adottandoli stai colpendo più di un bersaglio alla volta.