Articles

Calce

Chiunque ripari o conservi vecchi edifici dovrebbe conoscere la calce. Sebbene malte, intonaci e intonaci di calce siano stati in gran parte sostituiti da prodotti a base di cemento nella prima metà del 20 ° secolo, la calce ha una lunga e comprovata esperienza risalente ai tempi antichi; sappiamo, ad esempio, che gli egiziani usavano la calce dal 4000 AC nella costruzione delle piramidi.

Ciò non significa che la calce sia una tecnologia obsoleta, né un materiale complicato o difficile da usare. Infatti, calce ha un posto crescente nella costruzione moderna con un numero crescente di progettisti che scelgono di utilizzare prodotti a base di calce a causa delle loro proprietà speciali.

A differenza di molti materiali moderni, la calce ha il grande vantaggio di permettere agli edifici di respirare, evitando così problemi di umidità e degrado. Allo stesso modo, la calce produce meravigliose texture dall’aspetto morbido, intemperie con grazia e, sotto forma di calce, può aggiungere colore sorprendente e bellezza agli edifici.

I materiali a base di calce offrono flessibilità e hanno la capacità di auto-guarire in modo da consentire un grado di movimento, risparmiando la necessità di giunti di dilatazione regolari. Dal punto di vista della sostenibilità, quando un edificio viene demolito, la malta di calce può essere facilmente rimossa dai mattoni o dalle pietre, consentendo il loro riutilizzo. Quando si lavora con calce ci sono meno rifiuti che con malte cementizie come miscele possono rimanere utilizzabili il giorno successivo e alcuni possono essere conservati a tempo indeterminato.

Esistono due tipi principali di calce: non idraulica e idraulica. La calce non idraulica viene prodotta bruciando calcare puro (carbonato di calcio) in un forno. Ciò si traduce in calce viva (ossido di calcio) che viene poi spenta con acqua per produrre idrossido di calcio sotto forma di grassello di calce. Questo può essere miscelato con l’aggregato per creare una malta e diventa duro a contatto con l’aria (carbonatazione), risultando in un materiale simile al calcare da cui è stato ricavato. Questo processo è noto come “ciclo della calce”.

La calce idraulica è prodotta in modo simile ma da calcari con impurità naturali e sono questi minerali che permettono alla malta di fissarsi e indurirsi attraverso reazioni chimiche con acqua (idratazione). Disponibile in polvere, la calce idraulica imposta più velocemente della calce non idraulica e ha una resistenza più elevata ma una permeabilità inferiore. La calce idraulica naturale (NHL) è venduta in vari punti di forza (NHL 2, 3.5 e 5) per soddisfare le diverse esigenze degli edifici.

Nel trattare con vecchi edifici non dovremmo ignorare le innovazioni emergenti nella tecnologia della calce. Se ri-rendering, vale certamente la pena considerare i rendering di calce isolante come un modo per aumentare le prestazioni termiche delle vecchie pareti. Se è necessario sostituire un pavimento di cemento inadeguato, un pavimento di cemento può offrire una valida alternativa in quanto fornirà una soletta strutturale permeabile al vapore e può includere il riscaldamento a pavimento.

Un altro prodotto non tradizionale è il calcestruzzo di canapa. Questo mix di canapa-una fibra vegetale naturale-con calce idraulica e vari additivi offre un eccellente isolamento termico, inerzia termica e controllo dell’umidità. I suoi usi vanno dalla fornitura di isolamento alle pareti delle case medievali in legno alla costruzione di estensioni; nella sua forma a pannelli è stato anche usato per costruire nuovi superstore.

La malta di calce consente un movimento delicato negli edifici

La malta di calce consente un movimento delicato negli edifici

Il ciclo della calce

Il ciclo della calce

 Il carbonato di calcio, qui sotto forma di calcare, costituisce la base della costruzione della calce prodotti.

Il carbonato di calcio, qui sotto forma di calcare, costituisce la base dei prodotti da costruzione di calce