Articles

1

Il processo scientifico di verifica del disco come astrolabio mediante imaging laser è descritto in un articolo pubblicato oggi da Mearns e Jason Warnett e Mark Williams di WMG presso l’Università di Warwick nell’International Journal of Nautical Archaeology.

L’astrolabio Sodré è entrato nel Guinness dei primati si ritiene sia stato fatto tra il 1496 e il 1501 ed è unico in confronto a tutti gli altri astrolabi di mariner.

Gli Astrolabi di Mariner furono utilizzati per la navigazione in mare dai primi esploratori, in particolare portoghesi e spagnoli.

Sono considerati i manufatti più rari e preziosi che si trovano su antichi relitti e solo 104 esemplari sono noti al mondo.

Furono usati per la prima volta in mare durante un viaggio portoghese lungo la costa occidentale dell’Africa nel 1481. Successivamente, astrolabi sono stati invocati per la navigazione durante le esplorazioni più importanti della fine del 15 ° secolo, compresi quelli guidati da Bartolomeu Dias, Cristoforo Colombo e Vasco da Gama.

pubblicità

È l’unico astrolabio a disco solido di provenienza verificabile e l’unico esemplare decorato con un simbolo nazionale: lo stemma reale del Portogallo.

Come il primo astrolabio di mariner verificabile, colma una lacuna cronologica nello sviluppo di questi strumenti iconici e si crede che sia uno strumento di transizione tra il classico astrolabio planisferico e l’astrolabio a ruota aperta che entrò in uso prima del 1517.

Il sottile disco di 175 mm di diametro del peso di 344 grammi è stato analizzato da un team della WMG che si è recato a Muscat, in Oman nel novembre 2016 per raccogliere scansioni laser di una selezione dei più importanti reperti recuperati dal sito del relitto.

Utilizzando uno scanner laser Nikon portatile a 7 assi, in grado di raccogliere oltre 50.000 punti al secondo con una precisione di 60 micron, è stato creato un modello virtuale 3D del manufatto.

L’analisi dei risultati ha rivelato una serie di 18 segni di scala distanziati ad intervalli uniformi lungo l’arto del disco.

pubblicità

Ulteriori analisi degli ingegneri WMG hanno mostrato che la spaziatura dei segni di scala era equivalente a intervalli di 5 gradi. Questa è stata una prova critica che ha permesso agli esperti indipendenti della Texas A & M University di includere il disco nel loro inventario globale come il primo astrolabio di mariner scoperto fino ad oggi.

Il prof Mark Williams della WMG, Università di Warwick commenta:

” L’utilizzo di questa tecnologia di scansione 3D ci ha permesso di confermare l’identità del primo astrolabio conosciuto, da questo storici e scienziati possono determinare di più sulla storia e su come navigavano le navi.

Tecnologia come questa migliora la nostra comprensione di come il disco avrebbe funzionato nel 15 ° secolo. Usare la tecnologia normalmente applicata all’interno di progetti di ingegneria per aiutare a capire un manufatto così prezioso è stato un vero privilegio ”

David Mearns di Blue Water Recoveries Ltd commenti:

“Senza il lavoro di scansione laser eseguito da WMG non avremmo mai saputo che i segni di scala, che erano invisibili ad occhio nudo, esistevano. La loro analisi ha dimostrato senza dubbio che il disco era l’astrolabio di un marinaio. Questo ci ha permesso di collocare con sicurezza l’astrolabio Sodré nella sua corretta posizione cronologica e di proporlo come un importante strumento di transizione.”

Video:https://www.youtube.com/watch?time_continue=31 &v=A9KAaCvhj9c